Ecobonus elettrodomestici 2018


Ecobonus elettrodomestici 2018 è un'agevolazione fiscale per chi effettua lavori di ristrutturazione edilizia con il c.d. Ecobonus prorogato dalla nuova Legge di Stabilità 2018 e spetta ai contribuenti che acquistano nuovi arredi a seguito di lavoro di ristrutturazione edlizia. Tale agevolazione consiste in una detrazione Irpef pari al 50% sugli acquisiti per i grandi elettrodomestici da incasso: cucine, forni, frigoriferi, lavastoviglie, ecc. purché efficienti energicamente e di classe superiore alla A+ mentre per i forni basta la classe A.


In cosa consiste l'agevolazione?

Gli ecobonus elettrodomestici 2018 spettano a tutti i contribuenti che a seguito di interventi di ristrutturazione edilizia acquistino nuovi arredi fissi come armadi e cucina in muratura, bagni o mobili come materassi per letti, divani, oppure elettrodomestici o pompe di calore a sostituzione dei vecchi e tradizionali scaldacqua. 

Tali agevolazioni consistono in una detrazione pari al 50% per le spese sostenute per acquistare arredi e mobili e grandi elettrodomestici o del 65% per interventi volti al risparmio energetico ma sempre per quelle parti di casa oggetto di ristrutturazione edilizia entro un massimo di spesa pari a 10.000 euro che si aggiungono ai 96.000 euro spettanti per i lavori di ristrutturazione ordinario e straordinaria. 


Chi ha diritto alla detrazione del 50%?

A chi spetta la detrazione elettrodomestici? L’incentivo della detrazione Irpef 50% entro il tetto massimo di spesa detraibile di 10.000 euro, spetta a tutti i contribuenti assoggettati all’imposta sul reddito delle persone fisiche residenti in Italia e all’estero, ovvero spetta a:

  • Proprietario dell’immobile;
  • Usufruttuario abitazione o superficie;
  • Nuda proprietà;
  • Affittuario;
  • Titolare di un contratto in comodato d’uso;
  • Socio di cooperative;
  • Imprenditore individuali, solo se l’immobile non è considerato bene strumentale;
  • Società semplice, in nome collettivo, in accomandata semplice o soggetto equiparato, imprese familiari se immobile non è per uso strumentale.

Il bonus spetta anche al coniuge, i parenti entro il terzo grado e gli affini entro il secondo grado sempre se conviventi con il proprietario o con chi possiede l’immobile oggetto della detrazione. In presenza di un contratto preliminare, il bonus spetta anche se i lavori vengono eseguiti a proprio carico o se è stato registrato il compromesso. Infine, spetta anche ai contribuenti che effettuano da soli i lavori sull’immobile, in tal caso le spese da portare a detrazione saranno limitate a quelle relative all’acquisto dei materiali utilizzati e ai mobili.


Documenti bonus elettrodomestici:

Per poter usufruire di questo incentivo e detrarre così il 50% della spesa dalla dichiarazione dei redditi tramite modello 730 o Unico, il proprietario dell’immobile o l’affittuario, deve dimostrare innanzitutto di aver effettuato la ristrutturazione, ciò è possibile farlo mediante la documentazione relativa sia agli interventi realizzati nell’abitazione che alla copia dei bonifici effettuati per compiere tali opere.


Acquisto frigorifero, forno e lavatrice:

Ecobonus elettrodomestici 2018 spetta solo se l’acquisto degli elettrodomestici o dei mobili è strettamente correlato all’esecuzione di lavori di ristrutturazione.


Come usufruire degli ecobonus acquistando su Linkasso:

Per usufruire degli Ecobonus 2018 acquistando elettrodomestici su linkasso.it è sufficiente effettuare un normale ordine scegliendo il bonifico bancario come metodo di pagamento e richiedere (scrivendolo nelle note dell'ordine o richiedendolo per mail all'indirizzo info@linkasso.it) l'emissione anticipata della fattura.
Questo perché il numero della fattura è da inserire nella causale del bonifico effettuato per ristrutturazione.
Una volta ricevuta la fattura si potrà procedere al pagamento dell'ordine.

Per maggiori informazioni può consultare vi consigliamo di leggere l'informativa dell'Agenzia delle Entrate, QUI.